Opinioni Storie Chi siamo Partecipazione Aderisci ora
STORY
UNICEF Generation: dal 4 al 6 ottobre a Roma per celebrare i 30 anni della Convenzione sui diritti dell'infanzia

Dal 4 al 6 ottobre, in Piazza del Popolo a Roma, “UNICEF Generation”, l’evento realizzato dall’UNICEF Italia per dare il via alle celebrazioni del trentesimo anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Si parlerà di bambini e giovani, clima, sport, guerre, emergenze, del futuro e delle sfide del nostro tempo. 

Nel quadro di UNICEF GENERATION, l’evento di Piazza del Popolo ospiterà anche il terzo Activate Talk, il format UNICEF pensato per dare voce ai giovani e metterli a confronto con istituzioni, settore privato e società civile. Tema di questo incontro sarà “Oltre l’hate-speech. Antidoti ai linguaggi della discriminazione”, un percorso che parte dall’educazione ai diritti umani, per arrivare alla consapevolezza nell’uso dei media e dei linguaggi creativi. Modererà l’incontro la giornalista Myrta Merlino, Goodwill Ambassador UNICEF Italia. Parteciperà, in diretta web, la senatrice Liliana Segre.

A inaugurare la manifestazione, nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre, la sindaca di Roma Virginia Raggi. La tre giorni, che si concluderà domenica 6 ottobre, vedrà alternarsi rappresentanti delle istituzioni, opinion leader, giornalisti, personalità del mondo della cultura, della politica, dello spettacolo e dello sport. Tutti sono invitati a partecipare.

Interverranno protagonisti del mondo delle istituzioni, come il Ministro ai Giovani e allo Sport On. Vincenzo Spadafora e la Sen. a vita Liliana Segre. Del mondo dello spettacolo, come: Carlo Conti, Lino Banfi, Geppi Cucciari, Neri Marcoré, Gabriele Corsi, Giuseppe Vessicchio, Massimiliano Ossini, Simona Marchini, Grazia Di Michele, Maria Rosaria Omaggio. Del mondo dello sport, come: Roberto Mancini, Giovanni Malagò, Simone Perrotta, Damiano Tommasi. 

Previsti panel con Brunello Cucinelli e giornalisti come Myrta Merlino, Serena Bortone, Giulia Innocenzi, Floriana Bulfon, Paola Saluzzi, Massimo Caputi, Emanuele Giovannini, oltre agli Youtuber Cane Secco & Slim Dogs, Richardhtt e Fraffrog ed esponenti del mondo dell’associazionismocome Giuseppe Magro e Moreno Carli.

Per l’UNICEF Italia parteciperanno: il Presidente Francesco Samengo, il Direttore generale Paolo Rozera, il Membro del Consiglio Direttivo Patrizia Surace, il Portavoce Andrea Iacomini, e Anna Riatti, Coordinatrice UNICEF per il programma migranti e rifugiati in Italia.

 “UNICEF Generation sarà un'occasione di confronto, dialogo e racconto per affrontare le tematiche del nostro tempo con uno sguardo rivolto ai protagonisti del nostro futuro – i bambini, gli adolescenti e i giovani – andando oltre i luoghi comuni e gli stereotipi e celebrare il trentennale della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza e divenuta il trattato sui diritti umani più ratificato della storia”, ha sottolineato il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo. 

“Parleremo di contrasto alla discriminazione attraverso i sondaggi U-Report on the Move da cui è emerso che la metà dei giovani che hanno risposto alle domande non ha mai sentito parlare di hate-speech ma è consapevole dell’effetto che una falsa notizia può avere nella percezione del lettore - afferma Anna Riatti, coordinatrice UNICEF del programma a favore dei bambini e adolescenti migranti e rifugiati in Italia - Daremo voce ai giovani italiani, migranti e rifugiati per affrontare il tema degli antidoti ai linguaggi dell’odio e della discriminazione e indagare le buone pratiche sperimentate attraverso i linguaggi del web, delle arti e dei diritti umani”.

Nella struttura allestita in Piazza del Popolo, capace di ospitare oltre 300 persone (tra Arena e Laboratori) saranno realizzati anche laboratori creativi e spazi di gioco riservati ai più piccoli. Pannelli interattivi e una serie di materiali usati nei progetti e nelle emergenze umanitarie aiuteranno a far conoscere più da vicino il lavoro che l'UNICEF conduce quotidianamente in 190 Paesi nel mondo.

Guarda attraverso i numeri come stiamo coinvolgendo le voci dei giovani per un cambiamento sociale positivo.
ESPLORA IL LIVELLO DI PARTECIPAZIONE