AGIA UNICEF
Firmato il protocollo d’intesa tra UNICEF e AGIA per migliorare la conoscenza dei giovani sulla CRC
19 Giugno 2018
Da CHIARA SATURNINO
Scorri per leggere di più

LA STORIA CONTINUA

Promuovere, attraverso U-Report on the Move, azioni di sostegno a minorenni migranti e rifugiati in Italia. È l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato a Roma tra l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza e l’UNICEF. Al centro dell’accordo, l’impegno a promuovere e realizzare attività di informazione e sensibilizzazione rivolte ai minori stranieri non accompagnati (MSNA) su quanto sancito dalla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia (CRC). La piattaforma digitale, promossa da UNICEF in oltre 40 Paesi e lanciata in Italia per dare voce ai giovani migranti e rifugiati, è uno strumento anonimo, gratuito e di facile accesso per i giovani. Basta collegarsi alla pagina facebook, cliccare sul “like” per restare aggiornati rispetto alle notizie e inviare un messaggio per completare la procedura di registrazione. Completata l’operazione, tutti gli iscritti ricevono i sondaggi bimensili attraverso cui si raccolgono informazioni sulla conoscenza che giovani migranti e rifugiati hanno dei propri diritti e sulla soddisfazione rispetto alle condizioni attuali. Dal lancio della piattaforma - avvenuto a maggio 2017 - a oggi, U-Report on the move conta quasi 700 utenti attivi. Sulla base dei risultati dei sondaggi, vengono poi condivise informazioni, news ed eventi sul territorio attraverso un linguaggio a misura di adolescente, proposto in un’ottica di valorizzazione delle diversità culturali. I risultati dei sondaggi, sempre visibili sul sito in tempo reale, sono poi discussi e promossi attraverso laboratori ed incontri volti a favorire la partecipazione attiva e l’empowerment dei giovani così come il delicato processo di confronto e inclusione sociale.

Alla firma del Protocollo hanno partecipato Filomena Albano, Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Anna Riatti, Coordinatrice UNICEF per il programma su minorenni migranti e rifugiati in Italia e Paolo Rozera, Direttore generale dell’UNICEF Italia.

SONDAGGI COLLEGATI

Nessun sondaggio correlato.

IMMAGINI IN PRIMO PIANO


STORIE COLLEGATE

Nessuna storia collegata

STORIE ARCHIVIATE

FILTRA