Opinioni Storie Chi siamo Partecipazione Aderisci ora
STORY
UNICEF e Junior Achievement premiano i migliori progetti di imprenditorialità a impatto sociale ideati da studenti italiani, migranti e rifugiati in Sicilia

Sono 11 le start up presentate a “Bridging the Gap”,l’evento conclusivo di “Idee in azione per Upshift, il programma di educazione all’imprenditorialità realizzato da UNICEFin collaborazione con JA ItaliaTree, e rivolto a giovani italiani, migranti e rifugiati.

Leitmotivdell’edizione di quest’anno di Impresa in azione è appunto “Bridging the Gap”, l’iniziativa vuole fare daponte per superare il divario tra scuola e mondo del lavoro e una via per superare i confini geografici, etnici, culturali e caratteriali, unendo gli studenti nella collaborazione progettuale e nel confronto cometeam. 

Nel corso dell’evento sono stati presentati i migliori progetti imprenditoriali sviluppati dagli studenti italiani e stranieri nel corso del programmaIdee in Azione per UPSHIFTche, facilitando il dialogo e il confronto fra giovani di provenienza e cultura diversa, ne favorisce l’inclusione nel territorio. Il percorso UPSHIFT di UNICEFrisponde, infatti, alla sfida del potenziamento delle competenze dei giovani e del loro processo di inclusione nel tessuto socio-economico.

Le 11 idee imprenditoriali selezionate, che hanno avuto accesso alla fase finale, sono state sviluppate dai team di studenti e si focalizzano principalmente su servizi e app volte a favorire lo scambio e la conoscenza fra culture diverse, oppure servizi rivolti ai ragazzi o a persone con disabilità, o ancora per la promozione del territorio. Gli studenti, oltre che da Junior Achievement, sono stati accompagnati nello sviluppo dei progetti da Tree, intervenuta attraverso sessioni di incubazione, ma anche da studenti delle Università di Catania e Palermocoinvolti come mentor(sintesi dei progetti in allegato).

Questa finale regionale di Impresa in azione, il nostro più importante programma didattico, è per noi particolarmente significativa perché raggiunge un duplice obiettivo: trasmettere a ragazzi e ragazze competenze e attitudine imprenditoriali che faranno la differenza nel loro futuro professionale, e insieme contribuire alle basi per una vera integrazione che porta ricchezza alle persone e al territorio, non solo da un punto di vista umano ma anche di crescita economico e di sviluppo imprenditoriale” – ha dichiarato Antonio Perdichizzi, Presidente di Junior Achievement Italia e CEO di Tree. “L’entusiasmo, l’impegno e i risultati raggiunti da questi studenti ci confermano la validità del lavoro che Junior Achievement porta avanti con convinzione ormai da 100 anni”.

“Con Idee in azione per Upshift abbiamo voluto puntare non solo sullo sviluppo delle competenze tecniche utili ai giovani ma anche su quelle competenze di vita che li accompagnano nel percorso di autonomia che a breve li aspetta, un fattore importante considerando che siamo in Italia con un programma rivolto a giovani migranti e rifugiati arrivati soli nel nostro Paese e prossimi alla maggiore età. Fattore chiave dell’intervento è stato renderli protagonisti dei processi positivi che vogliono vedere nella società in cui vivono – afferma Anna Riatti, Coordinatrice UNICEF per il programma su bambini e adolescenti migranti e rifugiati in Italia – L’evento di oggi è la fine di un pilota che ci auguriamo possa essere replicato e reso sostenibile con il supporto delle istituzioni e del settore privato”.

Guarda attraverso i numeri come stiamo coinvolgendo le voci dei giovani per un cambiamento sociale positivo.
ESPLORA IL LIVELLO DI PARTECIPAZIONE